Quando il mondo sembra crollarti addosso, ecco cosa fare

cambiamento-pensieri-tristezza

Ci sono dei momenti nella vita in cui tutto sembra andare a rotoli. 

Che sia in amore, a lavoro o in famiglia (o magari un mix), sono momenti in cui sembra che qualcuno stia giocando a dadi con la nostra vita, e stia perdendo clamorosamente.

Ed è vero, a volte succedono eventi che non dipendono da noi, come la chiusura dell’azienda dove lavoriamo o la malattia di una persona cara.
Ci sono altre volte, invece, in cui siamo noi a decidere della nostra vita: lasciamo il lavoro, interrompiamo una relazione importante, cambiamo città.

A prescindere dall’origine dell’evento che abbiamo davanti, possono essere periodi difficili.
E io ho ben in testa alcuni momenti della mia vita in cui ho dovuto metabolizzare ciò che stava succedendo, fino a sentirmi quasi smarrita e priva di una parte importante della mia vita.

Te ne racconto uno…

Era agosto, ero in vacanza con il mio ragazzo. Teoricamente, tutto meraviglioso: dieci giorni in Sicilia, tra barca, amici e viaggi in macchina. In pratica, un po’ meno, perché sentivo che c’era qualcosa che non andava.
Anche se facevo fatica ad ammetterlo a me stessa, che la storia più importante della mia vita stesse andando male: credevo avrei trascorso il resto dei miei anni con lui. 

Lui, quel ragazzo che, quando ci eravamo conosciuti, non mi piaceva per niente: aveva un’aria da saccente e il suo volto non accennava quasi mai a un sorriso.

Poi qualcosa era cambiato, avevo visto in lui molto di più: un animo sensibile, un amore infinito e un’intelligenza rara. 

L’ho corteggiato per nove mesi.
Sì, corteggiato.
Sì, anche se sono donna.
Perché smettiamola di pensare che sempre e solo gli uomini debbano fare il primo passo.
Sei una donna, vuoi la parità dei sessi? Allora alza il culo e vai a prenderti quello che vuoi.
Ma questa è un’altra storia…

Dicevo, gli sono andata dietro per ben nove mesi.
Potevi fare un figlio in quel tempo, mi sento dire spesso quando racconto questa storia. Ahah, è vero, il tempo è stato tanto.

Ma ne era valsa la pena.
E quando, tre anni dopo, avevo capito che era finita, non lo volevo accettare: avevo lottato tanto per noi, eravamo cresciuti insieme, ci eravamo amati tanto. Ma era finita. 

Lasciarlo, ad agosto, fu una scelta travagliata, le settimane successive ero ancora titubante, non ero del tutto convinta. Stavo per cedere di nuovo. 
Perché in fondo avevo paura di non riuscire a trovare qualcun altro che mi facesse battere il cuore, che mi conoscesse, che mi amasse.
Ero spaventata, sì. Ma dentro di me sapevo che era la cosa giusta: il mio cuore lo aveva sussurrato tante volte, fino a gridarlo. 

Adesso, sei mesi dopo, ti dico che sono grata che sia andata così, perché grazie a quello ho capito una delle certezze più importanti della mia vita: io mi basto, io sono abbastanza. 
Ho capito cosa fare quando pensi che il mondo ti crolli addosso.

E’ stato difficile arrivarci, ricominciare. 

Ecco cosa ho fatto: ho ricominciato da me, con tre semplici azioni:

1. Prenditi cura di te stesso
So che ci saranno dei giorni in cui vorrai solo piangere, stare sul divano, bere una bottiglia di vino o divorare una vaschetta di gelato. Lo so, ci sono passata. E probabilmente quelle giornate servono anche, servono a vivere il dolore, a entrarci dentro. 

Una volta che hai toccato quel dolore, sei pronto a uscirne. Come? Prendendoti cura di te stesso.
Fai qualcosa di buono per te e solo per te.
Allenati, fatti fare un massaggio, viaggia.
Vedrai che ti sentirai meglio.
Prenditi cura della persona più importante della tua vita: te stesso.

Da leggere: Ecco cosa ci insegna la leggenda dell’oracolo di Delfi

2. Lascia andare
Ancora una volta, i nostri amici carta e penna possono servire: scrivi tutto ciò che hai dentro, sfogati, arrabbiati, piangi. Scrivi tutto su un foglio, rileggi, aggiungi dei pezzi se senti manchi qualcosa.
Rileggi ancora, poi distruggi il foglio strappalo in mille pezzi, brucialo, decidi tu.
E’ ora di lasciare andare tutto ciò che è lì.

3. Tieniti pronto
La vita non toglie mai niente se non per dare qualcosa di più grande, ma solo a chi avrà lasciato andare.
Tieniti pronto, quando ti sarai preso cura di te e avrai lasciato andare il passato, avrai fatto spazio nella tua vita per qualcosa di meraviglioso: tieniti pronto, arriverà… E capirai che n’è valsa la pena.

Alla prossima,

Loredana

SHARE THIS

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email

Potrebbero interessarti..

Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego e accetti la Privacy policy