Quando fregarsene del giudizio degli altri dice molto di noi stessi

fregarsene-del-giudizio-degli-altri

Qual è il segreto per fregarsene del giudizio degli altri? 

Ci ho riflettuto molto e sto per raccontarti un episodio che secondo me fa al caso nostro.

Dieci, undici, dodici… Fine!

Ultimo squat fatto, allenamento completato.
Era il 12 agosto, 8 del mattino, e a Lipari il termometro sfiorava i 30 gradi.
Stavo trascorrendo parte delle mie vacanze alle isole Eolie con i miei genitori, dormivamo in barca attraccati al porto di Lipari. 

Mi piace allenarmi, correre e fare dei circuiti a corpo libero: farlo in barca diventa un po’ impegnativo. Gli altri anni, infatti, il mio allenamento era nullo o si limitava a qualche nuotata per pulirmi la coscienza.

Quell’anno invece no, ero molto più motivata e disciplinata.

Per allenarmi, però, dovevo farlo sulla terra ferma, davanti a diversi passanti. 

Devo ammettere che la prima volta che l’idea mi sfiorò la testa non ero molto convinta: squat, addominali e burpees su un muretto accanto al marciapiede? Che vergogna! 

Eppure, quell’anno la voglia di allenarmi era più forte della mia paura del giudizio

Tutto nasce dalla paura di non essere accettati

Come per me è stato allenarmi, per altri sarà capitato di parlare in pubblico, ballare o vivere altri momenti con la paura di non essere accettati.
Inizialmente, non mi sentivo a mio agio neanche a entrare in una palestra… Figuriamoci allenarmi davanti a decine di persone!

Il segreto è sentirsi sicuri di se stessi, avere autostima. 

Quando ti senti sicuro di te stesso, non ti importa di ciò che pensano gli altri: sai di valere, a prescindere dai commenti esterni.

Da leggere: Imparare a saper dire di no, non fa di noi degli stronzi.

Col tempo ho anche imparato che non necessariamente una persona è sicura in ogni ambito della sua vita. 

Per esempio, c’è chi sul lavoro si sente una bomba ma magari si sente insicuro nella relazione di coppia e quindi ha paura di non essere accettato.

Ci sono certe situazioni, quindi, che ci mettono a disagio più di altre, in cui fregarsene del giudizio degli altri è più difficile. Ed è normale!

Cosa fare, quindi, se ancora non hai raggiunto quel livello di autostima in un certo ambito? 

Ecco due consigli:

1. Esponiti (gradualmente)
Inizia, piano piano, ad agire verso quella paura.
Hai paura di parlare in pubblico? Inizia a farlo di fronte 2-3 persone.
Hai paura di non essere accettato dal tuo partner? Inizia ad accettarti tu stesso. 

2. Focalizzati su di te, non sull’esterno.
In quel momento, mentre mi allenavo a Lipari, di sicuro saranno passate decine di persone accanto a me. A me non importava. Musica alle orecchie e l’unica cosa su cui ero focalizzata era fare correttamente lo squat.

C’è una storia molto bella, che voglio raccontarti, perché racchiude l’essenza di ciò che voglio trasmetterti con questo articolo.

Un giorno alcune rane decisero di fare una gara: scalare una torre, arrivando fino in cima.
Quell’evento creò molto scalpore e tanta gente andò a vedere cosa stava accadendo, ma praticamente nessuno credeva possibile un’impresa del genere.

Non ce la farete mai, si sentiva gridare.
Arrendetevi o vi farete male!
Scendete, non fate le ridicole!

E poco a poco sempre più rane iniziavano ad arrendersi, spinte dalla folla, fino a quando ne rimase solo una: imperterrita, continuava a scalare, inarrestabile, fino ad arrivare in cima!
Una volta tornata giù, tutti si chiedevano come avesse fatto, quale fosse il segreto di tanta tenacia! Per poi scoprire che, semplicemente, quella rana era sorda.

Alla prossima, 

Loredana

SHARE THIS

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email

Potrebbero interessarti..

Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego e accetti la Privacy policy