Lasciare andare il passato per accogliere il cambiamento

pensare o lasciare andare il passato

“Benvenuta nel mondo in cui lasciare andare il passato fa bene”, ho esordito qualche giorno fa, parlando con una mia cara amica che mi aveva appena confidato di aver chiuso una relazione complicata.

ridere con un'amica

“Io mi sono assentata un attimo da quel mondo, ma torno subito”, ho continuato.

Abbiamo riso.

E adesso in effetti ci sono ritornata.

Certe volte la vita ci sembra remare contro ma è solo perché non le lasciamo spazio per darci gioia e novità. Il nostro spazio è pieno di credenze, relazioni ed emozioni vecchie che non ci servono più, se non a farci stare male.

Lasciare andare il passato è come quando devi chiudere la tua valigia: stai partendo per un viaggio importante ma hai messo tanti vestiti. Cerchi di piegarli diversamente, ti ci siedi sopra, a fatica la chiudi. La osservi e speri che non scoppi, quindi non la vuoi toccare più per paura che possa rompersi. Mai provato quella sensazione? Io sì, e non solo con la valigia.

rifare la valigia per lasciare andare

La valigia della vita a volte è piena di cose inutili, vestiti, idee, relazioni che magari neanche ci entrano più ma vogliamo portare con noi perché pensiamo che “non si sa mai” o “non potremo mai trovare vestito più bello”.

Il rischio è quello di lasciare fuori cose ancora più importanti, ecco perché è importante lasciare andare il passato.

E capisco che a volte ci metti così tante ore a fare la valigia, così tanti anni a costruire una relazione o un lavoro e per questo non vuoi toccarla. Non vuoi accettare di aver usato il tuo tempo a far qualcosa che non ti serve più.

In questi casi, è importante allenare il coraggio di lasciare andare.

Allenare il coraggio per lasciare andare

Buttare i vestiti vecchi, per fare entrare quelli nuovi.

Lasciare andare qualcuno di importante, per dare spazio ad altre persone, emozioni o addirittura noi stessi. Anche se è difficile. Anche se a volte pensiamo di non poter vivere senza: è una bugia, possiamo eccome. 

Sai una cosa? 

Tanti momenti della mia vita in cui mi sono sentita veramente libera sono stati quelli in cui ho lasciato andare il passato.

Da leggere: Sentirsi in gabbia, prima di spiccare il volo

E’ come quando hai tanto freddo e sai che devi fare la doccia: non vuoi levarti i vestiti, perché hai molto freddo appunto e all’idea di essere nudo rabbrividisci. 

Poi prendi coraggio, in quel momento in cui non pensi troppo o immagini già l’acqua calda sulla pelle.

Da leggere: Il segreto per risvegliare la nostra coscienza è…farsi la doccia!

Ti ficchi sotto l’acqua calda e ti rendi conto che avresti potuto farlo prima, che quei secondi di freddo ne sono valsa la pena… Così anche quando lasci andare il passato: allenare il coraggio è un po’ come levarsi i vestiti prima della doccia in inverno.

pensare o lasciare andare il passato

Per accogliere il cambiamento, mi sento di scrivere qui 2 consigli che danno gli psicologi e che ho usato io stessa:

  1. Apriti al nuovo
    Potresti pensare che vuoi rimanere ancorato al passato, che “in fondo va bene così” o “non puoi avere di meglio”: non giudicare, apriti alle nuove opportunità.
    Accetta un invito a cena, visita posti che non conosci, iscriviti a corsi nuovi (io per esempio ho iniziato un corso di meditazione, cosa che non avrei mai pensato!).
  2. Quando arriva un pensiero triste, respira
    Non sarà facile, te l’ho detto. Potrebbe succedere di rifiutare paura, rabbia, tristezza.
    In quei casi, respira. 

Sono sincera, io avevo una paura fottut* di stare male di nuovo, di soffrire, di donare il mio cuore a qualcuno per essere pugnalata come il cacciatore avrebbe dovuto fare con Biancaneve. E ogni volta che ci pensavo, respingevo questa emozione, facendola rimanere solo nel mio cervello. Poi, ho iniziato a respirare. Quando sentivo la paura (o la rabbia), respiravo, amplificandola.

Sei pazza Loredana? Amplifichi la paura?

E sì, per sentirla… E lasciarla andare.
Pochi secondi di paura, per lasciare andare il passato.

Doloroso? Sì, sul momento. Ma poi ne vale la pena.
Ti dico un’ultima cosa: so che può sembrare difficile lasciare andare il passato…Tu abbi fede, un giorno ti sveglierai e saprai che è diventato appunto passato.

Alla prossima,

Loredana

SHARE THIS

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email

Potrebbero interessarti..

Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego e accetti la Privacy policy